Translate

5 novembre 2012

testo co-scritto con l'attivista leader del gruppo di Istanbul Pes


Buona sera a tutti,

Sono lieto di dare il benvenuto al nostro gruppo René Maret, ramo segretario di Milano e un militante molto attivo di tutto il nord Italia.
Si tratta di Rene che si offrì di pubblicare il nostro appello sul forum stasera.
Ho appena messo un messaggio di domani sera sulla democrazia sociale e in Europa, testo che ho co-scritto con l'attivista leader del gruppo di Istanbul Pes ..
Vorrei la vostra opinione per eventuali modifiche o integrazioni:

Socialdemocrazia, il nostro patrimonio e l'orizzonte
Il dilemma della Sinistra Europea è che, nonostante la crisi del capitalismo globale e il sanguinoso fallimento del neo-liberismo, sembra ancora esitante e poco affidabili per sé. Ma la crisi economica causata dai mercati logica liberale opportunistici non ha causato chiaramente dalla critica della sinistra, o chiamare il
supremazia del diritto dei mercati popolari. Perché le "case prima dei profitti" slogan è rimasto confinato alle grida dei manifestanti? Perché la sinistra è in grado di offrire una prospettiva diversa da quella di un conservatore "luce?" Ci sono, naturalmente, una serie di possibili ragioni per le difficoltà della sinistra nel periodo di cui stiamo parlando, probabilmente un enorme aumento del pensiero liberale e di crescita degli utili nel corso del 1980. Ma il suo divario di attuazione, non solo nelle istituzioni che hanno stabilito la democrazia sociale al centro della visione condivisa del dopoguerra, "Europa sociale", ma anche, più fondamentalmente, la stessa ideologica questa visione. Non è solo la liberalizzazione dell'economia e l'uccisione della politica democratica che ora dobbiamo combattere, ma l'ubiquità di economicismo e di cultura individualistica, le firme del neo-liberalismo, e hanno eroso il sostegno popolare per i valori della sinistra. I partiti di sinistra sembrano anche aver contratto la "Sindrome di Stoccolma" nel 1980 e sono o convertite al discorso liberale o, in alcuni casi (il New Labour e SPD nel 1990 sono esempi espliciti) anche attraversato le linee, che abbraccia e approfondire le disuguaglianze e le ingiustizie politiche di centro-destra. In tali circostanze, non è sorprendente che le persone che soffrono di austerità non riescono a girare alla democrazia sociale per cercare risposte; socialdemocratici sono considerati parte del problema e non come spazio soluzione offerta seria. La socialdemocrazia, come movimento, scivolò lentamente verso l'ossessione elettorale e il potere, senza tenere conto del fatto che sono solo i mezzi per attuare i propri principi. Lungi dal pensare che la conquista del potere non è importante, ma è ben lungi dall'essere fine a se stesso obiettivi politici. Un rapido sguardo alla storia dell'Europa dopo la guerra rivela che
anche quando i socialisti ed i socialdemocratici erano fuori di potere per un lungo periodo di tempo, sono stati in grado di esprimere la pressione ideologica e sociale attraverso grandi forze come movimento sindacale ben organizzato sindacato, una presenza fondamentale e diffusa accettazione di ideali di oppositori equità, uguaglianza e di giustizia liberali e di centro-destra sono stati costretti a mutare in "social-liberale" per rispondere alle esigenze sociali che fanno parte dei prerequisiti di ciò che ci si aspetta una società democratica. Nel frattempo, per contro, la situazione si è invertita e sono stati i socialdemocratici che si piegano e si contorcono per mostrare i loro colori e soddisfare i nuovi liberali "Dio" dei mercati. Le ragioni di questi cambiamenti non sono stati solo di una tecnica o sociologica. Ogni passo nell'evoluzione alla situazione attuale sembra essere il frutto di precise scelte ideologiche da parte le preferenze e gli interessi degli stakeholder. I due più grandi errori della democrazia sociale sembra essere stata la credenza nel 1970 che la particolare forma di compromesso sociale istituzionalizzata era sostenibile e non temporaneo e strettamente legato alle specifiche condizioni del tempo. E, in secondo luogo, si è creduto che l'abbandono della nozione di lotta di classe sarebbe eliminare di fatto. Socialisti hanno pensato bene di abbandonare la lotta di classe, ma i liberali stessi, no!. Ancora meglio, sfruttando le debolezze e dubbi apparso tra i socialdemocratici durante la Guerra Fredda, sono stati in grado di ricostruire il linguaggio del paesaggio politico e ideologico del caso, che ha portato alla progressiva creazione di'' una nuova serie di idee egemoniche. Qui ci troviamo ora di fronte alla crisi della democrazia neo-liberismo e paradossale sociale è accusato complice, inaffidabili e peggio, non veramente sicuro per sé e per i propri valori. Così socialisti e socialdemocratici bancarotta ed esausto ora siedono nei partiti e invecchiamento "professionalizzata", non sapendo dove andare e che strada prendere. Rinnovazione richiesto spesso rimangano lettera morta una volta le scadenze, le elezioni interne o passate (vedi doppio mandato)
Questo non dovrebbe essere una conclusione scontata. Per rinnovare i socialdemocratici bisogno di ricaricare le loro radici. E 'vero che i tempi e le circostanze sono cambiati e abbiamo bisogno di ricostruire il nostro partito, ma un reattivo pro-attivo e non. L'opportunismo sarà percepito come tale e destinato al fallimento. La riforma dei nostri partiti politici e le loro strutture è indispensabile, ma la questione chiave è sapere in quale direzione la riforma dovrebbe prendere. Qual è la nostra identità profonda? Le nostre origini sono chiare, i socialdemocratici sono gli eredi orgogliosi di una lunga tradizione di socialismo démocratique.Et usiamo la terminologia o no, tuttavia vi è la direzione che deve prendere. Anche se la tradizione socialdemocratica non è caratterizzata da violenti sconvolgimenti o rivoluzioni sanguinose è sempre espresso, almeno a livello retorico, come una trasformazione politica. Una società migliore non deve essere espresso da un "economia migliore", ma convivenza caratterizzata dalla realizzazione individuale e collettiva, libera da discriminazione e l'ingiustizia. Allo stesso modo, senza il sociale, non ci può essere vera democrazia. Oggi la crisi della zona euro illustra questa società in cui sono relegate le speranze ei sogni della gente alle esigenze del mercato e le sue esigenze tecniche sta dicendo. La sinistra ha il dovere di far rivivere un clima promuovere soluzioni intellettuali e ideologiche che tendono verso una maggiore democrazia e partecipazione. Dando la sua definizione di socialismo nel 1944, Karl Polanyi fortemente legato alla democrazia economica, l'affermazione di controllo popolare sull'economia. Questa visione è rilevante oggi, un mercato che porta inevitabilmente a una società controllata principalmente dai mercati. Ma non è impossibile concepire una economia con i mercati, che non è dominato da loro, ma anche nei mercati che continuano a funzionare.
L'idea di una crescita verde, basata su soluzioni locali in tutti i settori, è una buona soluzione per tutti. Ri-localizzare le fonti di valore aggiunto è cruciale.
In realtà, la realtà della crisi dell'idea di democrazia sociale, è soprattutto la crisi significa per l'attuazione delle politiche socialdemocratiche. La domanda ora è lo sforzo collettivo. E noi socialdemocratici ci impegniamo, e non sarà facile per la giustizia nella distribuzione di questo sforzo.
Naturalmente è impossibile colmare il divario tra ciò che è eterno e ciò che dovrebbe essere, ma la lotta è una forma di ispirazione e formazione. Eduard Bernstein ha detto che "tutto è in movimento", anche se l'obiettivo non deve mai essere perso di vista. E 'quindi fondamentale imparare a combattere e che i nostri valori e non per ragioni ideologiche scelti dai nostri nemici. Dobbiamo reinvestire i nostri valori, ridefinire i concetti, gli obiettivi e gli ideali di disordine politico e di forza del neo-liberismo in caso di fallimento, sulla difensiva. Soprattutto è necessario rompere i legami che il neo-liberismo è riuscito a creare tra i concetti, e quindi attaccare il quadro socialista. La sinistra deve trovare il coraggio, diventano visionario. Dobbiamo accettare il fatto che, per quanto importante è vincere le elezioni, il potere dello Stato non è tutto. E 'importante che ci enracinions di nuovo nel tessuto sociale, come siamo stati in grado di fare del passato, di essere coinvolti nella vita delle persone. Una delle chiavi per fare questo è ovviamente avanza un più democratica e sociale nel quadro direttamente. Far avanzare l'ideale di una società democratica, federale è certamente una sfida, ma è più che mai obiettivo imperativo e breve termine. Abbiamo davvero non può più permettersi di darci più di fantasie nazionaliste legate al passato di triste memoria, e non possiamo tollerare un default unione tecnocratico.
È per questo che una strategia per attuare un approccio coordinato a livello europeo deve essere pensato e realizzato rapidamente. Perché, in effetti, il pensiero liberale è stato impiantato in profondità e proporre un compito significativo e credibile alternativa sarà tutt'altro che facile. Si andrà oltre le nostre rispettive parti di associare in gran parte (la) società (s) civile (s) e favorire le iniziative di base in tutta l'UE. Affrontare la questione di una maggiore democrazia nel processo decisionale diventa inevitabile effetto! Non possiamo stare a guardare le rivolte, in particolare i giovani, in molti paesi dell'Unione, Prudenza e struzzo non sono più perché la situazione richiede un intervento immediato I dispositivi. Ci sono cose da prendere da parte di hacker, indignati, ecc ... . Creare strutture di organizzare il flusso del discorso è che non è la prima pietra di un "neo-democrazia sociale", al social network? Questo compito è tutt'altro che facile, ancor peggio dai nostri errori. Vi è un consenso intorno all'idea che le esigenze sinistra per reinventare se stessa per il fatto che contro di come dovrebbe essere fatto, in quale direzione vogliamo andare, tra cui un problema anche nei nostri ranghi. E tuttavia, se la sinistra non è in grado di presentare una alternativa coerente al neo-liberismo, le alternative sono spaventose. Stiamo già assistendo l'ascesa dell'estrema destra in tutta Europa e il vuoto ideologico che abbiamo lasciato è una parte della loro piscina, con la natura, come si sa aborre il vuoto. La sinistra sta portando i valori di civiltà, e dove questi valori hanno messo radici, hanno aiutato a costruire un mondo dove la vita è buona, più libera, più democratica, più egualitaria, equo e giusto. La sfida in Europa, ma anche nel mondo di oggi non è altro
A meno che una società che vive in pace. Per fare questo, abbiamo bisogno di sviluppare rapidamente un progetto contro l'egemonia neoliberista, è un requisito che la storia si aspetta. In questo quadro, l'attenzione è focalizzata sul nuovo governo socialista francese il cui compito è enorme e deve rappresentare un primo passo in questa lunga conquista del potere dei partiti di sinistra in Europa, Germania, voto nel 2013. La nostra responsabilità è enorme e non abbiamo il diritto di sbagliare!

questo è probabilmente troppo lungo ... ma la coerenza del testo (che in realtà è già stato pubblicato in, ma un colpo di richiamo piccola non sarà un lusso due candidati con il "no" in Europa. .. dovrebbe forse dire anche un po 'più forte ...

di sentire da voi :-))
amicizie,

Marie-Rose 

PES MILANO

In Italia, in this moment Estremamente difficile ormai di oligarchia, la Segreteria PES decide di pubblicare, ALCUNE delle Più significative e spontanee voci di internet, omettendone la fonte per non dare spazio a provocazioni anti-Democratiche, da zona Qualsiasi Parte esse vengano

This al bene di garantire il Principio della libertà, Che Termina quando INIZIA Quella dell'altro, e sul Principio dell'attraenza del bene e della involontarietà del male (Socrate); ribadendo il Che, L'Uomo Nel Suo COMPORTAMENTO morale Si sente Responsabile delle Sue azioni, quando ESSA SI Realizza Mediante ONU Processo dialettico che attraversa le Istituzioni Politiche Democratiche Trasparenti, Cosa Ormai offuscata in this Italia di assolutistica Sussidiarietà also Nella Comunicazione multimediale, la colomba negata censura dell'Informazione impedisce OGNI Evoluzione Democratica partecipativa del pensiero, occupando Gli Spazi di grande ascolto, cosi marginando OGNI espressività Fuori dal coro gestito dal Potere.

Con amicizia socialista.

PES MILANO