Translate

14 novembre 2012

GRANDE GIORNATA DI LOTTA. NO ALLA REPRESSIONE POLIZESCA

Sintomatico tra la gente il disgusto verso forze  dell'Ordine ormai non più con i cittadini.
Una rottura insanabile che porterà alla distruzione di quel poco che resta della Democrazia. Tra la gente comune la richiesta di rivoluzione appare sempre più evidente, ma il potere finge di non accorgersene.
Cambia la "Banda" ma la musica è sempre la stessa.
TMNewsDal G 8 di Genova a Monti la violenza la repressione dello stato di polizia è inaccettabile per qualsiasi paese Democratico. Ormai la sola voce di cui è capace  un sistema in piena decadenza che ha alla propria base solo lo sfruttamento dei cittadini l'avidità il dispotismo di coloro che hanno il solo consenso della povera gente manipolata e avvizzita dalla TV e dai media di potere.
INDIGNATI CONDANNIAMO la protervia del potere.
AA
----------------------------------------------------------

Dichiarazione di Giorgio Cremaschi, portavoce "Comitato No Debito" - 14.11.2012


"Abbiamo vissuto una mobilitazione enorme di fronte alla quale è  inaccettabile la Roma blindata e il blocco degli accessi al Parlamento, davanti al quale si deve essere liberi di manifestare. Esprimiamo solidarietà 'agli studenti e a tutti i manifestanti di questa grande giornata di lotta e condanna delle cariche della polizia che confermano che il governo Monti usa la repressione contro la protesta sociale, come tutti i governi europei sottoposti alla dittatura delle banche e della finanza."



  Newsletter di del sito Rete28aprile.it

PES MILANO

In Italia, in this moment Estremamente difficile ormai di oligarchia, la Segreteria PES decide di pubblicare, ALCUNE delle Più significative e spontanee voci di internet, omettendone la fonte per non dare spazio a provocazioni anti-Democratiche, da zona Qualsiasi Parte esse vengano

This al bene di garantire il Principio della libertà, Che Termina quando INIZIA Quella dell'altro, e sul Principio dell'attraenza del bene e della involontarietà del male (Socrate); ribadendo il Che, L'Uomo Nel Suo COMPORTAMENTO morale Si sente Responsabile delle Sue azioni, quando ESSA SI Realizza Mediante ONU Processo dialettico che attraversa le Istituzioni Politiche Democratiche Trasparenti, Cosa Ormai offuscata in this Italia di assolutistica Sussidiarietà also Nella Comunicazione multimediale, la colomba negata censura dell'Informazione impedisce OGNI Evoluzione Democratica partecipativa del pensiero, occupando Gli Spazi di grande ascolto, cosi marginando OGNI espressività Fuori dal coro gestito dal Potere.

Con amicizia socialista.

PES MILANO