Translate

8 marzo 2012

Semplificazioni, voto fiducia Monti . Un Parlamento “incredibile”.

Dopo avere ascoltato le dichiarazioni a volte melense, a volte buffe, a volte inconsistenti , dei vari gruppi, siamo arrivati alla constatazione di alcuni punti. 
Essenzialmente “in tempi di crisi tutti devono fare i sacrifici”, ricorda molto la monarchia che diceva al popolo "fate l’Italia saremo con voi”. 
Inutile dire che anche quando non c’è crisi chi opera e lavora non ha benefici . Resta inoltre da considerare quali sacrifici stiano facendo i politici i quali dotti e pretenziosi che non riescono a fare la comparazione dei loro stipendi con il resto di Europa. 
Ma la cosa più buffa di tutto sono le dichiarazioni sulla semplificazioni Burocratiche. Forse si sono dimenticati che sono loro a sedere sui quei banchi da sempre e sono stati loro a votarle, farle e volerle. Quale affidabilità possono avere queste dichiarazioni? 
Altro punto sul monopolio Telecom, non possiamo dire "meglio tardi che mai". Il sistema Telecom con l’appoggio interessato sia di Destra (per la questione TV) e di sinistra è arrivato tardivamente alla quasi conclusione. Qualsiasi manager, operatore, impiagato, lavoratore che operava con l’estero,  sa che già da più di 20 anni fa le imprese Italiane soffrivano per la mancanza di connessioni efficienti e veloci, anche per l’obsoleto dei fax  e da allora, anzi dalla telescrivente in poi, è stato un crescendo di ritardi tecnologici che ha inginocchiato e soprattutto condizionato l’impresa Italiana.! Ora questi nuovi Nobili del Parlamento vorrebbero bastonare i "colpevoli" cittadini e sostenere che non sono stati loro quali nostri Politici incaricati!
INCREDIBILE! Certo come è, questo Parlamento è incredibile, incapace e avido. Nemmeno una nuova legge elettorale è capace di formulare. 

Si indicano elezioni con una nuova legge elettorale commissionata a organismi europei nella sua concezione Democratica, ma per far questo necessita farla finita con sovvenzioni da parte dello Stato verso i media e verso l’editoria in generale collegato ad un controllo sugli investimenti pubblicitari di parte sia sui media tradizionale che nei nuovi mezzi,  al fine di non prevalere e manipolare la gente. Questo al fine di evitare e cambiare lo stato di manipolazione !
Già qualcuno suggerisce "impossibile in Italia tanto se non hai l'appoggio del Vaticano non vieni eletto.  
Come manca un Capo dello Stato indipendente e laico!
Povera Italia! Come siamo conciati!

Nessun commento:

Posta un commento

PES MILANO

In Italia, in this moment Estremamente difficile ormai di oligarchia, la Segreteria PES decide di pubblicare, ALCUNE delle Più significative e spontanee voci di internet, omettendone la fonte per non dare spazio a provocazioni anti-Democratiche, da zona Qualsiasi Parte esse vengano

This al bene di garantire il Principio della libertà, Che Termina quando INIZIA Quella dell'altro, e sul Principio dell'attraenza del bene e della involontarietà del male (Socrate); ribadendo il Che, L'Uomo Nel Suo COMPORTAMENTO morale Si sente Responsabile delle Sue azioni, quando ESSA SI Realizza Mediante ONU Processo dialettico che attraversa le Istituzioni Politiche Democratiche Trasparenti, Cosa Ormai offuscata in this Italia di assolutistica Sussidiarietà also Nella Comunicazione multimediale, la colomba negata censura dell'Informazione impedisce OGNI Evoluzione Democratica partecipativa del pensiero, occupando Gli Spazi di grande ascolto, cosi marginando OGNI espressività Fuori dal coro gestito dal Potere.

Con amicizia socialista.

PES MILANO