Translate

18 febbraio 2012

Il Festival di Saremo pubblicizza gratuitamente, anzi paga per promuovere delle riviste di uno Stato non Europeo!


Sul gioco delle strutturate conseguenze emozionali e della pubblicità indiretta, per nome e conto per alcune testate Cattoliche, diffusa dalla TV durante la trasmissione del Festival di SanRemo, si è svolta con toni etnocentristi quasi nazionalistici una trasmissione che dovrebbe essere indirizzata alla unica fonte di business interessante il turismo (la nostra bilancia di esportazione della nostra. musica non è stata mai attiva anzi!).  Il pomposo Celentano ha prodotto con i soldi di chi paga forzatamente le tasse  RAI, una squalliida vicenda di rappresentazione del Potere e della influenza Vaticana in Italia, segno della ormai scomparsa Democrazia. 

Bene ricordare a questi  "potenti signori RAI"  (50% audiance) che all’origine San Remo  aveva lo scopo logico del trickle-down effetct all'Italiana:

1) la gente da i soldi alla RAI. 
2) la RAI li  investe in un grande spettacolo per favorire alcune case discografiche e lanciare la loro musica  gradita al potere. 
3) la gente corre a acquistare i dischi. 
4 ) Le case discografiche evadono il fisco esportano i capitali e fanno bei regali alla Finanza e aiutano i politici al potere (?!).

Vergogna! 
Ora è troppo perché si parla della  "legge sulla editoria
Giustamente non si deve dare sovvenzioni ai giornali ma queste sovvenzioni non devono essere ne dirette ne indirette altrimenti si manipola il pubblico*.  




In modo violento e silenzioso si vuole solo eliminare alcune testare scomode come il Manifesto e altre, insomma un altro colpo di mano della Destra capitalista Berlusconiana!

Già  il mestiere della RAI ormai è manipolare , e se la gente si è scocciata e non paga più il canone RAI la tassa sulla RAI gliela si impone con la forza, e li si affianca agli evasori fiscali , "mal comune mezzo gaudio"!   Un modo per azzittire tutti! VERGOGNA!

Il Morandi  forse "ricordandosi la guerra fredda" che tanti hanno duramente sofferto, mentre lui se la spassava alla grande nella sua posizione con la RCA, ci ricorda Il Vietnam in una patetica sceneggiata di un potere che ormai esiste solo nel suo immaginario. Oppure a questo punto ci domandiamo se, centra ancora la CIA? 
Come si dice in giro a Sanremo:- Morandi?-   - Mani grandi e pelo folto!-

Vomitevole come hanno ridotto il popolo Italiano nella completa ignoranza, un popolo di ritardati come   era tenuto il popolo Libico prima della scomparsa di Gheddafi! 
Finirà mai questa dittatura Berlusconiana?

Questa è una parte dell'infezione Italia speriamo che questa dittatura della comunicazione  che manipola il 50% della popolazione finisca presto!




*n.b Sulla libertà di espressione: qui si tratta di usare soldi pubblici per promuovere e pubblicizzare delle precise testate giornalistiche che appartengono ad un editore il quale propone una politica e l'influenza di un paese Straniero all'Europa,  il Vaticano!
Il Governo dove è? 

Nessun commento:

Posta un commento

PES MILANO

In Italia, in this moment Estremamente difficile ormai di oligarchia, la Segreteria PES decide di pubblicare, ALCUNE delle Più significative e spontanee voci di internet, omettendone la fonte per non dare spazio a provocazioni anti-Democratiche, da zona Qualsiasi Parte esse vengano

This al bene di garantire il Principio della libertà, Che Termina quando INIZIA Quella dell'altro, e sul Principio dell'attraenza del bene e della involontarietà del male (Socrate); ribadendo il Che, L'Uomo Nel Suo COMPORTAMENTO morale Si sente Responsabile delle Sue azioni, quando ESSA SI Realizza Mediante ONU Processo dialettico che attraversa le Istituzioni Politiche Democratiche Trasparenti, Cosa Ormai offuscata in this Italia di assolutistica Sussidiarietà also Nella Comunicazione multimediale, la colomba negata censura dell'Informazione impedisce OGNI Evoluzione Democratica partecipativa del pensiero, occupando Gli Spazi di grande ascolto, cosi marginando OGNI espressività Fuori dal coro gestito dal Potere.

Con amicizia socialista.

PES MILANO